Gli affitti più cari a Londra

Segmento uffici, location Londra, building di qualità. È l'identikit dell'immobile-tipo nel mirino dei conduttori, ma anche degli investitori come abbiamo visto negli ultimi 12 dal pesante incremento degli acquisti in città. Su questa base il West End di Londra si conferma per il secondo anno consecutivo il mercato direzionale più caro al mondo, perchè tra i più gettonati.

Dal rapporto annuale di Cushman & Wakefield "Office Space Across the World", la domanda elevata e l'offerta contenuta di spazi di qualità elevata hanno portato il West End di Londra a registrare nel 2013 un incremento dei canoni di locazione del 5%. Qui si paga un affitto pari a 2.122 euro al metro quadrato all'anno. Seconda città in classifica è Hong Kong con il suo business district in cui si pagano 1.432 euro al mq all'anno. A fronte di una sostanziale stabilità dei canoni di locazione nel CBD di Hong Kong, la differenza tra i costi di occupazione totali delle due città è ulteriormente aumentata. "Londra continua ad attrarre molte aziende internazionali, grazie al suo "appeal" globale in continua crescita. Con gli spazi di qualità primaria estremamente richiesti nel West End e una domanda stabile da parte di tutti i settori, nel 2014 si prevede un significativo incremento dei valori di affitto" ha affermato Digby Flower, Ceo di Cushman & Wakefield UK e responsabile dei mercati di Londra. Il business district di Mosca è passato quest'anno dalla sesta alla terza posizione della classifica: i canoni di locazione hanno registrato una buona performance negli ultimi 12 mesi, resa possibile dalla domanda che è rimasta consistente. L'aumento dei valori di affitto è rimasto generalmente contenuto nella macro area dell'Asia Pacifico, con Pechino, Tokio e Connaught Place a Nuova Deli sostanzialmente stabili nel corso dell'anno. Tuttavia, Connaught Place è scesa dalla quarta all'ottava posizione a causa dell'apprezzamento del dollaro e dell'euro rispetto alla rupia Indiana nel 2013; questo ha causato una variazione nella posizione in classifica di Nuova Deli in termini di costi complessivi di occupazione, se misurati sulla base del dollaro o dell'euro.

A livello globale i canoni degli uffici sono saliti del 3% nel 2013, per il terzo anno consecutivo, con una crescita relativamente lenta nel corso dell'anno in tutte le tre macro aree (Emea, Asia Pacifico e Americhe). Tuttavia, in alcuni mercati come l'Africa ed il Medio Oriente, l'attività è stata molto più vivace, registrando incrementi dei canoni di locazione primari fino al 10%. In Europa, la limitata disponibilità di spazi di qualità ha caratterizzato una serie di mercati, tra cui Londra e Francoforte, dove l'aumento della domanda nel corso dell'anno ha spinto al rialzo i canoni di locazione. Nonostante il quadro generale dell'area sia rimasto relativamente immutato nel corso dell'anno, si sono rilevate notevoli differenze tra i vari mercati locali.

Sia in Qatar che a Dubai la fiducia delle imprese è aumentata nel corso dell'anno, portando ad una maggiore attività nel mercato degli uffici e sostenendo una crescita dei canoni di locazione degli spazi primari, rispettivamente del 10% e del 5%. E' stato il Sud Africa, comunque, a mettere a segno l'incremento più alto nella regione Emea, con un balzo quasi del 30%, sostenuto da un aumento del numero di transazioni importanti, in un mercato già particolarmente dinamico.

By IlSole24Ore