EasyStanza: appartamenti in condivisione a Padova

Appartamenti in condivisione a Padova. EasyStanza: inquilini studenti fuori sede e lavoratori stranieri.

Padova, città universitaria e multietnica - Trovare una stanza in affitto a Padova con un buon rapporto qualità prezzo è una realtà giornaliera per i tantissimi studenti fuori sede che hanno scelto di vivere nella città del Santo. Storica città universitaria, Padova ospita ogni anno oltre 25.000 studenti provenienti da numerose città italiane, oltre un gran numero di studenti stranieri, che scelgono l’ateneo padovano per trascorrere un periodo più o meno lungo si studio in Italia. Moltissimi sono quelli che preferiscono cercare una camera in affitto in un appartamento in condivisione a Padova, in alternativa agli alloggi universitari che non sempre riescono a soddisfare la domanda. Ma a prendere in affitto camere e appartamenti nella ridente cittadina veneta non sono solo studenti, ma anche lavoratori provenienti da ogni parte del mondo, che hanno come necessità primaria quella di trovare un appartamento in affitto in cui vivere a Padova.

Costo di una camera in affitto a Padova – Tra le città universitarie Padova si contraddistingue per un prezzo delle camere in affitto “a misura di studente”. Un veloce giro sul web a caccia di annunci per l’affitto di camere e posti letto sui principali siti italiani, come Bakeca.it o Easystanza.it, servirà a rendersi conto che il costo di una stanza singola a Padova si aggira tra i 250 e i 280 euro al mese. Confrontando questo dato, con i dati diffusi da Easystanza.it, sul costo medio delle stanze in affitto nelle principali città universitarie italiane, emerge una differenza di quasi 200 euro in meno in confronto agli affetti di Milano, la cui media è intorno ai 450 mensili per una singola.

Padova dove vivono gli studenti? – Padova è una città piccola, dove non esiste un vero quartiere per gli studenti, questi cercano una camera in affitto nel quartiere che è loro più comodo. L’università è situata nel centro della città e gli studenti possono arrivarci facilmente in bicicletta anche dalle zone più dislocate. Di certo le zone di Padova che ospitano il maggior numero di studenti sono quelle centrali come Forcellini, Facciolati, e Prato.

Lavoratori stranieri a Padova – Sono quasi 30.000 i cittadini stranieri residenti attualmente a nella città del Santo. Trovare una casa in affitto a Padova è un passo tanto difficile, quanto necessario per un lavoratore straniero, al fine di una rapida integrazione. Non mancano gli annunci di affitto in cui ancora compare la dicitura illegale e discriminatoria “no stranieri”. Molti padroni di casa inoltre non affittano camere e appartamenti agli stranieri temendo inesistenti complicazioni burocratiche. Scopriamo insieme cosa bisogna sapere quando si affitta casa ad uno straniero.

Affittare casa a uno straniero? – Innanzitutto bisognerà distinguere i casi in cui si affitta un appartamento ad uno straniero membro della Comunità Europea o ad un extracomunitario. Nel primo caso per la registrazione del contratto basterà un documento d’identità valido e la successiva dichiarazione di domicilio presso la questura, così come avviene nei casi in cui l’affittuario è italiano. Se si affitta una casa a persone extracomunitarie, invece, bisognerà richiedere anche un documento che attesti che possono soggiornare liberamente in Italia (il permesso di soggiorno) e accertarsi che non sia scaduto. È infatti illegale affittare una casa a persone con il permesso di soggiorno scaduto, tanto che si rischia il sequestro dell’immobile. Adempimenti burocratici non troppo complessi quindi, né particolarmente diversi da quelli da attuare se si affitta una camera a un cittadino italiano. Affittare una casa ad uno straniero non è poi così difficile!
Autore: Miriam Rando

www.easystanza.it